Stampa questa pagina

Ranocchi e... scarabocchi... letterari ovvero la rana.

Vallino, Aldo. - "Ranocchi e... scarabocchi... letterari ovvero la rana". - Vercelli : S&A Libri Editore, 2005. - 61 p. : ill. ; 21 cm. - € 5,00.

  • Vallino, Aldo
  • Agosto 2015
  • Giovedì, 27 Agosto 2015
Ranocchi e... scarabocchi... letterari ovvero la rana.

Non che la letteratura italiana ne avvertisse la mancanza, ma forse, tra i numerosi manuali e manualetti di ogni genere in commercio, mancava un semplice "libercolo" come questo: una guida per riscoprire, catturare ed apprezzare sotto l'aspetto gastronomico-culinario un prodotto tipico della Pianura Padana, la rana.

Questo simpatico anfibio canterino è stato nel mondo, da secoli, all'attenzione di scrittori, al servizio della scienza, della medicina, della magia, della buona cucina e fonte di favole antiche e moderne.

Oggi, con la quasi totale scomparsa dello scintillante ed effimero brillare delle lucciole e del sempre più rado gracidare delle rane, sulle risaie è sceso un irreale ed inquietante silenzio notturno. Il suo habitat si è ridotto in maniera preoccupante con conseguenze pesanti sul suo sviluppo. Scomparsa? Certamente no, ma ridotta drasticamente di numero rispetto a qualche anno fa.

Nell'epoca della globalizzazione, appare utile, e forse necessario, rendere evidenti le specificità, le identità dei territori e delle popolazioni, quale contributo alla costruzione di valori universali e condivisi.

Agosto 2015

http://erasmo.it/parchipiemonte/

 

Potrebbe interessarti anche...

Balocco, Fabio e Belletti, Piero "Loro e noi. Storie di umani e altri animali". - Torino : Neos E ...
Argentero, Rolando e Formica, Enrico "Il Canavese tra Pedanea e Valchiusella. Dai Salassi ai malg ...
Zavalloni, Gianfranco (a cura di) "Orti di pace. Il lavoro della terra come via educativa". - Bol ...
De Luca, Federica (a cura di) "I luoghi di Cavour. Viaggio sulle strade dell'Italia unita". – M ...