Stampa questa pagina

Sfida climatica, un corso per comprendere e agire

La formazione si rivolge a esperti e personale delle Aree protette ma anche a chiunque abbia a cuore l'ambiente

Martedì, 19 Ottobre 2021

L'Associazione Casa Comune propone un corso volto a informare e formare su alcuni degli aspetti che stanno determinando cambiamenti drammatici per l'intera umanità e la natura nel suo insieme. Il metodo si basa sullo scambio e sulla ricerca di strategie di intervento e di relazione per vivere, proteggere e custodire la Terra.

La diversità biologica è sempre più a rischio, non solo per l'estinzione di singole specie, animali e vegetali, ma anche per il degrado, spesso irreversibile, di interi ecosistemi. Le aree protette rappresentano, non solo a livello potenziale, uno strumento per contenere la perdita di biodiversità e per sperimentare nuovi modelli capaci di valorizzare microeconomie territoriali. Il corso è rivolto agli insegnanti di ogni ordine e grado, agli educatori, agli amministratori pubblici, agli studenti universitari, ai tecnici che operano, a diverso titolo, all'interno di parchi e riserve naturali, a soprattutto a coloro che hanno a cuore il destino del pianeta.

I parchi terrestri racconteranno il loro ruolo fondamentale in materia di conservazione, educazione, studio, con un intervento del Presidente dell'Ente di gestione delle Aree protette del Po piemontese.

Il corso prevede due modalità di partecipazione: in presenza, presso la Certosa 1515 di Avigliana (TO), oppure in diretta online.

Informazioni e iscrizioni:

www.casacomunelaudatoqui.org/prossimi-corsi

tel. 011 3841049, cell. 342 3850062

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Potrebbe interessarti anche...

Avviso pubblico per la selezione di soggetti disoccupati per inserimento lavorativo a tempo deter ...
Dal Ministero della transizione ecologica oltre 2 milioni di Euro per la realizzazione di sette p ...
E' nel parco del Ticino, dove è stata trovata una discarica abusiva ed è stato identificato e f ...
Grazie alla collaborazione con i comuni della zona e con una cooperativa sociale, alcune persone ...