Stampa questa pagina

Dal Nilo al Po: l'archeologia e il fiume nella Riserva della Biosfera CollinaPo

Nell'estate 2016 tre visite guidate al sito archeologico della Città romana di Industria a Monteu da Po

Martedì, 14 Giugno 2016

La collaborazione tra Soprintendenza Archeologia del Piemonte e Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino, in occasione della mostra "Il Nilo a Pompei. Visioni d'Egitto nel mondo romano" in corso al Museo Egizio, si estende all'Ente di gestione delle Aree protette del Po e della Collina Torinese, che con il territorio CollinaPo ha recentemente conseguito il titolo di "Riserva di Biosfera MaB UNESCO", promuovendo attività di valorizzazione del paesaggio culturale e naturale dell'antichità e contemporaneo, unendo biodiversità e archeologia.

La collaborazione si traduce nel 2016 in un ciclo di visite guidate a tre voci, condotte da un archeologo, un egittologo e una guida del parco, che illustreranno il sito archeologico di Industria alla luce di differenti piani di lettura (urbanistico, monumentale, storico e naturalistico), che si intersecano fra loro.
La chiave di lettura comune è rappresentata dall'elemento liquido (l'acqua, il Po) e dal suo significato per la storia e la topografia dell'antico insediamento di Industria, per le sue implicazioni con il culto di Iside praticato nel santuario di epoca romana e per il paesaggio e la biodiversità di ambiente fluviale.

Le visite sono programmate per le seguenti date:
• 17 luglio
• 7 agosto
• 4 settembre

L'intero progetto "Musei e paesaggi culturali... in Piemonte e Valle d'Aosta, buone pratiche e nuovi progetti a confronto", a cura di Sistema Urbano Asti Città Museo e ICOM-Piemonte e Valle d'Aosta, sarà presentato lunedì 13 giugno 2016, alle ore 9.30, ad Asti, nella Cripta e Museo di Sant'Anastasio, in corso Alfieri, 365/A.

Durante l'incontro saranno presentate le schede dei musei che hanno partecipato alle due fasi del
censimento promosso da ICOM Italia in vista della Conferenza Generale di Milano 2016. Il
panorama di iniziative presenti sul territorio è particolarmente ricco e vario e merita un'occasione di dibattito e confronto. Saranno discussi temi di salvaguardia e tutela attiva, di valorizzazione e riqualificazione culturale e di attività che favoriscono la creazione di "comunità di paesaggio", guardando al passato per rivolgersi al futuro anche con l'utilizzo creativo delle nuove tecnologie.

Per allargare il più possibile il confronto si presenteranno anche nuove proposte e progetti non compresi nel censimento.

Programma dell'incontro di presentazione di lunedì 13 giugno 2016, ad Asti:
• 9.30 Accredito e saluti istituzionali
• 10.00 - 13.00 Presentazione dei singoli progetti
• 13.15 Pausa pranzo – Visita al Museo Paleontologico Territoriale
• 15.00 Ripresa dei lavori e introduzione alla discussione con interventi di Daniele Jalla –
• Presidente di Icom-Italia e Patrizia Petitti – Coordinatore di Icom-Piemonte e VdA
• 16.00 Discussione aperta a tutti i partecipanti
• 17.00 Visita a Palazzo Ottolenghi e Museo del Risorgimento e alla Cripta e Museo di Sant'Anastasio

Per saperne di più: www.archeo.piemonte.beniculturali.it

Potrebbe interessarti anche...

Lunedì scorso 5 dicembre è stato inaugurato il murale di Vesod a Monale (At) nell'ambito del pr ...

Ricco programma di eventi natalizi per turisti e residenti

E' prevista per il 17 dicembre a Valdieri (CN), l'annuale giornata di aggiornamento sui progetti ...
Al Castello di Sarre (AO) si è svolto l'evento culmine del calendario delle celebrazioni del Cen ...