Piemonte Parchi

La calhëtta del Gran Bosco di Salbetrand

Il Parco naturale Gran Bosco di Salbetrand propone uno dei classici piatti poveri, tipico dei paesi di montagna.

La calhëtta  La calhëtta


Prodotti: patate di montagna, toma e burro d'alpeggio

Ingredienti: 1 kg. di patate di montagna, 4 foglie di cavolo verza, 1 gambo di sedano, prezzemolo, la parte più tenera di un porro, 2 spicchi di aglio, 1 cipolla piccola, 2 uova, farina q.b., sale e pepe, noce moscata, 100 grammi di burro, pane integrale secco grattugiato

Fasi di preparazione
Pelate le patate e grattugiatele. Tritate bene la verdura. Preparate il soffritto di burro e cipolle, uno spicchio d'aglio, prezzemolo e sedano, e aggiungete le foglie di verza precedentemente scottate in acqua bollente.
Mescolate bene il tutto, aggiungete una o due uova, sale, pepe e noce moscata, quindi aggiungete lentamente la farina e, se si desidera, una manciata di pangrattato.
Impastare il tutto e lasciar riposare. Fare poi grossi gnocchi con un cucchiaio, passarli nella farina e metterli a cuocere in acqua salata bollente, per venti minuti/mezz'ora e scolate.
Tradizionalmente le Calhëtta, si condiscono solo con burro fuso ma sempre più spesso si trovano servite anche gratinate al forno con toma d'alpeggio o affogate nel sugo di pomodoro.

Si ringrazia per la segnalazione il Parco naturale Gran Bosco di Salbetrand

Hai già scaricato il numero speciale di Piemonte Parchi intitolato 'Parchi da gustare'?

Editore Regione Piemonte - Piazza Castello 165 - Torino | Registrazione Tribunale di Torino n. 5944 del 17/02/2006
Creative Commons
I contenuti del sito sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia eccetto dove diversamente ed espressamente specificato.
Torna su