Sullo stesso argomento

Tutti gli articoli »

Stupinigi, come ti riqualifico il "Parco Rustico"

  • Stefania Grella
  • Aprile 2017
Lunedì, 03 Aprile 2017 11:44

Riparazione di staccionate, sostituzione di arredi e bacheche informative, riqualificazioni ambientali: ecco gli interventi realizzati grazie al PSR 2007-2013 nell'area per il tempo libero

 

Il Parco naturale di Stupinigi, che conserva oltre che magnifiche architetture, ambienti naturali di grande pregio, ha ottenuto dalla Regione nel 2014 un finanziamento PSR per riqualificare l'area del "Parco rustico", dove molti cittadini, specie nei fine settimana, hanno modo di trascorrere nel verde il tempo libero, dedicandosi a passeggiate, pic nic e giochi in famiglia.

Con il finanziamento complessivo di € 88.028, nel 2015 l'Ente di gestione dei Parchi Reali ha provveduto sia a riqualificazioni ambientali, che ad allestimenti per la fruizione pubblica, rendendo compatibili tra loro le molteplici valenze del Parco: naturalistica, agricola, fruitiva, in particolare attraverso la riqualificazione della sentieristica locale, la sostituzione degli arredi vetusti e riparazione delle staccionate rustiche, la realizzazione di 6 postazioni doppie di barbecue, la fornitura di 20 nuovi tavoli con panche per disabili, di bacheche informative e di 15 cestini per rifiuti, la realizzazione di segnaletica direzionale, nonché una migliore interdizione al traffico veicolare.

Particolare attenzione è stata posta alla robustezza degli arredi, dato l'uso libero, alla durata del relativo ciclo di vita, all'impatto ambientale e paesaggistico, nonché alla facile manutenibilità: per questo i barbecue sono realizzati con rocce naturali, i tavoli da pic nic appaiono a prima vista in legno ma si tratta di plastica riciclata seconda vita, pesante e compatta, più resistente del normale legno e senza necessità di periodica riverniciatura e sistemazione di chiodature.

Il Parco di Stupinigi intende anche essere esempio di inclusività verso tutti i cittadini, compresi quelli con maggiori difficoltà, così come ha sviluppato attenzioni per gli aspetti sociali, come ad esempio l'impiego di lavoratori svantaggiati negli appalti di pulizia del Parco; altro esempio sono stati i 46° Campionati mondiali di Tiro con l'arco tenuti nel Parco nel 2011, per la prima volta contemporaneamente anche paralimpici. In questo senso per le bacheche si sono scelti caratteri grafici ad alta leggibilità, studiati appositamente anche per dislessici, nonchè pannelli con inserti tattili, per la diffusione delle informazioni anche a portatori di disabilità visive.

Questi interventi hanno agevolato sia un incremento che un miglioramento della fruizione: i comportamenti più impattanti sull'ambiente forestale (prevalentemente fuochi per cuocere i cibi) sono stati circoscritti alle aree attrezzate ed è stato possibile apprezzare l'uso degli arredi da parte di comitive in gita scolastica o boy scout, prima non attratti in zona. E' motivo di soddisfazione, infine, che alcune amministrazioni comunali locali abbiano individuato le stesse modalità costruttive per gli arredi delle proprie aree verdi in allestimento.

Ultima modifica il Lunedì, 03 Aprile 2017 11:53

Sullo stesso argomento

Tutti gli articoli »

Tags stupinigi

Editore Regione Piemonte - Piazza Castello 165 - Torino | Registrazione Tribunale di Torino n. 5944 del 17/02/2006

Torna su