Stampa questa pagina

Riserva Crava Morozzo

Mercoledì, 17 Aprile 2019

Carta d'Identità Gastronomica

Le acque del torrente Pesio arricchite in questo tratto dalla confluenza con il Brobbio alimentano i bacini artificiali della Riserva. La stessa acqua, da sempre una delle più incontaminate del basso Piemonte, alimenta all'interno della Riserva una piccola azienda che si dedica da tre generazioni all'allevamento, alla ricerca e alla divulgazione delle caratteristiche del pesce d'acqua dolce. La Riserva è un esempio
concreto di come l'uomo, sebbene intervenga con proprie attività sull'ambiente, possa conservarne l'originaria integrità. Nel territorio dei Comuni della Riserva naturale vengono inoltre allevati i capponi (Cappone di Morozzo, Presidio Slow Food) e bovini di razza piemontese.
Di grande qualità anche le aziende del territorio che producono formaggi, latte e derivati nonché prodotti dolciari del Monregalese.

 

Prodotto Bandiera: trota

La trota dell'alta Valle Pesio e Tanaro forse non tutti sanno che di trota non ce n'è una sola: in Italia ci sono almeno sette sottospecie di trote, da quella appenninica, a quella del Lago di Garda, passando per quella "di mare", che colonizza i delta dei fiumi e le zone costiere. In Piemonte i ceppi che dominano i corsi d'acqua alpini sono due: la trota fario e la trota marmorata. Le origini di questi ceppi, che tra di loro si possono anche ibridare, sono tuttora oggetto di studio e testimoniano come anche un habitat apparentemente statico come i piccoli laghi o torrenti alpini siano in verità un "terreno di incontro-scontro" molto dinamico tra specie diverse e spesso in competizione.
La trota fario privilegia torrenti a corso impetuoso e laghi freddi, mentre la trota marmorata trova il suo habitat ideale in laghi, paludi e corsi d'acqua più fermi. Secondo alcuni studi, la trota fario presente nei corsi d'acqua piemontesi presenta molti tratti genetici in comune con la trota fario francese: l'origine di questa similitudine affonderebbe le proprie radici nella notte dei tempi, probabilmente in era immediatamente postglaciale, quando la fusione dei ghiacci e la nascita di laghi e corsi d'acqua effimeri in alta quota ha collegato per un breve momento storico due aerali che ora sono divisi dalla catena. La trota ci dà un'ulteriore testimonianza che le Alpi possono essere una barriera, ma anche una straordinaria cerniera tra habitat solo apparentemente differenti e scollegati tra loro. Entrambe le specie sono protagoniste dei piatti tipici del Parco naturale Marguareis e della Riserva naturale Crava Morozzo.

 

produttori aderenti a #parchidagustare

ristoranti aderenti a #parchidagustare