Stampa questa pagina

Nordic Walking

Camminare fa bene, coi bastocini è meglio

  • Aldo Molino
  • Maggio2015
  • Giovedì, 30 Aprile 2015
nordic walking foto A.Molino nordic walking foto A.Molino

Ideato in Finlandia, il paese dei laghi e delle colline per tenersi in forma quando non era possibile praticare lo sci di fondo, il Nordic Walking, la camminata nordica ha negli ultimi anni conquistato un gran numero di estimatori e a visto il numero dei praticanti crescere esponenzialmente. Anche la scienza medica ha iniziato a prenderla seriamente in considerazione come ausilio terapeutico.
Per praticarlo non occorre molto, un abbigliamento sportivo corretto e un paio di bastoncini, tipo quelli da sci di fondo, ma pensati appositamente per questa pratica sportiva dotati di un adeguata impugnatura e di idonea altezza.
Se camminare di buona lena è un sano esercizio fisico, non tutti i muscoli però vengono messi in esercizio; aggiungendo i bastoncini come ausilio alla progressione la situazione cambia radicalmente così che il 90% dei muscoli del corpo viene coinvolto.
Si sbaglierebbe però ad improvvisare, il nordic walking va praticato in maniera corretta e per lo meno i principianti dovrebbero affidarsi ad un istruttore. Camminare in gruppo poi è sicuramente più piacevole e rilassante che non muoversi da soli.
Per affermarsi, almeno dalle nostre, parti però ha dovuto superare le perplessità e anche talvolta l'ilarità, "dove ai lasciato gli sci?", " dovè" la neve, erano ironicamente apostrofati i primi camminatori con i bastoncini, mosche bianche nelle vie cittadine.
E' bene comunque ricordare che la camminata nordica è cosa diversa dall'Hill walking (camminare sulle colline) e dalla Fitwalking, la camminata sportiva derivata dalla marcia, il centro più attivo in Piemonte è a Saluzzo gestito dai fratelli Damilano
Il nordic-walking è una disciplina atletica di tutto rispetto, seppure non competitiva e come tale va considerata.
Si pratica all'aria aperta, è utile al cuore e alla circolazione, rafforza braccia e spalle, migliora la postura della schiena e tonifica glutei e addominali.
I bastoncini non servono come sostegno ma vengono utilizzati per spingere mettendo cosi in gioco braccia e addome.
Il principio fondamentale della disciplina è quello di ottenere un lavoro attivo del corpo coinvolgendo la maggior parte della muscolatura e ottenere tutta una serie di benefici.
Il nordic walking,- ci dice Gabriele Ferreri istruttore della Scuola Italiana di Nordic Walking, -è proprio adatto a tutti e può essere considerato una delle pratiche sportive più complete in assoluto- e elenca tutta una serie di benefici che vanno da un maggior consumo energetico, alla riduzione delle contrazioni nella zona delle spalle alla protezione da osteoporosi e artrosi all'eliminazione degli ormoni da stress.
In Piemonte si trovano diverse scuole o gruppi di praticanti affiliati all'A.N.W.I. o alla S.I.N.W.
Fra le situazioni più interessanti di cui siamo a conoscenza segnaliamo il Nordic Walking Park sulla Serra di Ivrea, il Nordic Walking in Burcina con la Papik Scuola di Biella o il "Duma c'anduma" di Collegno

Per saperne di più:
Alma Brunetto, Camminare con i bastoncini-la tecnica del Nordic Walking e le sue declinazioni, Fusta editore, 2013

Potrebbe interessarti anche...

Un fitto calendario di gare sportive si svolge in ogni settore dell'arco alpino. Trail, u ...
In occasione della Giornata nazionale della mobilità ecologica, ch ...

Un imprenditore scommette sul recupero del territorio