Stampa questa pagina

Un astore ferito recuperato a Oulx

Continua l'attività dei guardiaparco delle Cozie anche durante l'emergenza virologica in corso.

Venerdì, 3 Aprile 2020

Anche durante il periodo di emergenza, i guardiaparco dei Parchi Alpi Cozie continuano a garantire la presenza sul territorio e la collaborazione con altri enti.

Prova ne sia che domenica 29 marzo, i guardiaparco del Parco naturale del Gran Bosco di Salbertrand, su richiesta del CANC di Grugliasco - Centro Animali Non Convenzionali e della Struttura Didattica Speciale di Veterinaria dell'Università di Torino sono intervenuti per il recupero di un astore adulto che aveva impattato contro i vetri di un'abitazione in comune di Oulx.

L'animale è stato catturato e portato al C.A.N.C. dove i veterinari verificheranno i danni all'ala destra ferita e provvederanno alle migliori cure.

L'astore, Accipiter gentilis, è un rapace della Famiglia Accipitridae che vive e caccia in boschi di latifoglie e conifere con vegetazione non troppo fitta e radure. L'adulto uniformemente grigio-bruno nelle parti superiori, presenta un piumaggio inferiore bianco fittamente barrato di scuro, a parte una evidente macchia bianca nel sottocoda. Caratteristica molto evidenti che aiutano a distinguerlo efficacemente dallo sparviere, sono il sopracciglio chiaro e le guance scure. Ha dimensioni notevoli con evidenti differenze tra i due sessi. La femmina è di solito più grande, e può raggiungere, e superare, i 2 kg di peso con un'apertura alare fino a 120 cm.

Potrebbe interessarti anche...

La nutria è una specie esotica largamente diffusa in Italia, con significativi impatti sugli amb ...
Il Ministero della Transizione Ecologica è in procinto di presentare la Strategia Nazionale per ...
Nelle aree protette interessate l'Ente Parco ha messo in atto una serie di misure atte a contener ...
C'è tempo fino al 26 gennaio per candidarsi: i posti sono presso gli uffici promozione e ambient ...