Due nuovi master sui parchi all'Università di Teramo

Mercoledì, 06 Dicembre 2017 20:30

L'Università degli Studi di Teramo arricchisce la propria offerta formativa dedicata alle aree protette, a favore di chi vuole costruire la propria professionalità dedicadola ai parchi

La gestione dello sviluppo locale nei parchi e nelle aree naturali e il diritto dell'ambiente sono gli argomenti dei due master prposti dall'Università di Teramo. 

Master GESLOPAN (Gestione dello Sviluppo Locale nei Parchi e nelle Aree Naturali) è il master di 1° livello, giunto alla 12° edizione, è organizzato con una collaborazione interdisciplinare dalle Facoltà di Medicina Veterinaria, di Bioscienze e Tecnologie Agro-Alimentari e Ambientali, di Scienze Politiche e di Scienze della Comunicazione, e rappresenta il frutto della condivisione di idee e progetti tra il mondo della ricerca, le amministrazioni locali, le imprese operanti nei parchi e gli Enti gestori delle aree protette. Ha il patrocinio di AIDAP, Federparchi e WWF Italia.

Si rivolge a chi – laureato triennale o con titolo superiore – voglia attivare percorsi personali di sviluppo, creando imprese verdi ed innovative nella valorizzazione sostenibile delle produzioni locali di qualità e nei servizi, o farsi promotore di sviluppo come consulente, animatore e progettista in collaborazione con gli Enti gestori delle aree protette. Le competenze naturalistiche, zoo-agro-alimentari, sociologiche ed economico-giuridiche saranno integrate dagli strumenti necessari a concretizzare la propria progettualità (start-up di impresa, fund raising, project management), consentendo di operare in modo concreto e innovativo.

Si svolge su cinque moduli residenziali di una settimana, ognuno localizzato in una diversa area protetta, organizzati in collaborazione con: Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise, Area Marina Protetta Torre del Cerrano, Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino, Riserva Naturale Regionale Lago di Penne, Istituto Abruzzese Aree Protette; novità dell'edizione 2017/18 il Modulo "Green-Up! Comunicazione Interpersonale nello sviluppo del marketing territoriale e turistico-ambientale".

Le lezioni saranno tenute da docenti universitari, professionisti del settore, personale degli Enti Parco, imprenditori, esperti di sviluppo locale.

Informazioni e bando alla pagina: http://www.unite.it

Diritto dell'Ambiente è un master di 2° livello in Diritto dell'ambiente (Curriculum A: "Diritto dell'Ambiente e dell'Energia"; Curriculum B – "Diritto delle Aree Naturali Protette").

Obiettivo del Master è formare specifiche competenze giuridiche di eccellenza nel campo della tutela ambientale, sia con riguardo alla gestione delle risorse naturali, alla protezione di esse dalle diverse forme di inquinamento e alla produzione di energie, sia con riguardo alla conservazione degli habitat e delle specie nel sistema delle aree protette nazionale ed in quello di derivazione comunitaria.

Il Master si articola in due distinti curricula: Diritto dell'ambiente e dell'energia, il cui obiettivo è formare specifiche competenze giuridiche nel campo della tutela ambientale e della produzione dell'energia; Diritto delle aree naturali protette, il cui obiettivo è formare specifiche competenze giuridiche nel campo della conservazione degli habitat e delle specie nel sistema delle aree protette nazionale e dell'UE.

Il Master è promosso dalla Facoltà di Giurisprudenza e prevede 300 ore di didattica frontale. L'elevata formazione specialistica garantisce agli allievi una preparazione di altissimo profilo spendibile, sia presso enti privati, sia nelle libere professioni, sia partecipando a concorsi per l'accesso a posizioni nelle pubbliche amministrazioni competenti in materia di ambiente ed aree protette.

I docenti impegnati nel Master sono professori universitari specializzati in materia ambientale e professionisti in possesso di un curriculum di alto profilo nella trattazione delle tematiche ambientali.
Scadenza iscrizioni: 31 dicembre 2017

Informazioni e bando alla pagina: http://www.unite.it

 

Ultima modifica il Mercoledì, 06 Dicembre 2017 20:40
Editore Regione Piemonte - Piazza Castello 165 - Torino | Registrazione Tribunale di Torino n. 5944 del 17/02/2006

Torna su