Magiclandscape. Un programma europeo per il Parco del Po torinese

Giovedì, 27 Luglio 2017 06:46

Un risultato della Città Metropolitana di Torino con ricadute nelle aree protette e territorio UNESCO MaB del Po torinese

La Città Metropolitana di Torino ha raggiunto un importante obiettivo che coinvolge anche il Parco e il sito UNESCO CollinaPo: il 1 luglio scorso ha avuto ufficilamente avvio il progetto MaGICLandscapes – Managing Green Infrastructure in Central European Landscapes, a cui l'Ente di Gestione delle Aree Protette del Po e della Collina Torinese aveva manifestato l'interesse a essere coinvolto come partner associato.

Il progetto, cofinanziato dalla Commissione europea tramite il Programma Interreg Central Europe 2014-2020, vede coinvolti l'Università di Dresda, in qualità di capofila, ed un partenariato di 9 soggetti pubblici, tra cui la Città Metropolitana di Torino, provenienti da 5 Paesi diversi dell'Europa Centrale - Germania, Austria, Italia, Polonia e Repubblica Ceca - con competenze multidisciplinari e multilivello. L'obiettivo principale è quello di tutelare e incrementare la biodiversità e la funzionalità ecologica del territorio dell'Europa Centrale tramite l'individuazione e la realizzazione di "corridoi verdi" o di "corridoi blu" di connessione ecologica tra le varie aree protette o aree della Rete Natura 2000.

Nell'arco dei prossimi 3 anni, anche grazie al coinvolgimento dei vari partner associati dislocati sul territorio delle 5 nazioni, verranno sviluppati nuovi strumenti e metodi, nonché strategie e azioni finalizzate alla gestione ambientale partecipata e alla protezione, valorizzazione/creazione di infrastrutture verdi e blu (GI / BI), nel territorio dell'Europa centrale.

In particolare la Città Metropolitana di Torino ed ENEA, con la collaborazione della Regione Piemonte, del Parco del Po Torinese e del Comune di Chieri, propri partner associati, perseguiranno l'obiettivo di testare lo strumento di valutazione dei benefici pubblici (PBA Tool) sviluppato nel corso del progetto, sull'area pilota della collina del Po e definiranno una Strategia e un Piano di Azione, basati sulle specificità e necessità locali, volti ad un complessivo miglioramento della funzionalità ecologica dei paesaggi periurbani e dei servizi ecosistemici resi delle infrastrutture verdi.

Tale occasione di studio e di individuazione di azioni pilota rappresenta un positivo contributo alle stesse linee di azione dell'area del parco e della Riserva della Biosfera CollinaPo, che sul tema pianificatorio e di gestione del paesaggio dell'area collinare che collega il chierese con il Po e Torino ha una delle sue attenzioni principali.

Ultima modifica il Giovedì, 27 Luglio 2017 06:51
Editore Regione Piemonte - Piazza Castello 165 - Torino | Registrazione Tribunale di Torino n. 5944 del 17/02/2006

Torna su