Stampa questa pagina

Vita da buràt

Barera, Cleto e Mazzi, Benito "Vita da buràt. Ritorno a Oro Grande". - Santa Maria Maggiore : Il Rosso e il Blu, 2008. - 117 p. : ill. ; 21 cm. - € 17,50.

  • Barera, Cleto e Mazzi, Benito
  • Marzo 2019
  • Lunedì, 11 Marzo 2019
Vita da buràt

Nei tempi addietro, "buràt" si nasceva. La realtà triste della vita determinava in Val Vigezzo, come in altre valli ossolane, delle scelte obbligate ai maschi delle famiglie povere o numerose: buràt o spazzacamino.

I boschi appartenevano generalmente alla comunità. Per i pascoli ed i boschi della comunità c'era un particolare obbligo in tutte le famiglie, che consisteva nel doversi recare nei giorni stabiliti a ripulire boschi, pascoli e viottoli adibiti al transito del bestiame, dei carretti e delle slitte.

Questa simbiosi montanaro-bosco fece sì che fin da bambino ognuno sapesse accudire al legname. Gli uomini diventavano in gran parte boscaioli (buràt), mentre alla terra e al bestiame badavano le donne.

In questo libro della collana "Conoscere" si parla del boscaiolo e delle sue fatiche, di teleferiche e fili a sbalzo, delle antiche "cioende" e delle serre, di un passato di stenti e di fame ma pieno di dignità, un passato che ha forgiato gente allenata al lavoro e al sacrificio e che ha acuito in essa le innate doti di intraprendenza e di senso artistico.

Marzo 2019

http://erasmo.it/parchipiemonte/

 

Potrebbe interessarti anche...

Scalera, Riccardo (et al.) "Le specie esotiche invasive: andamenti, impatti e possibili risposte" ...
Farina, Toni "Grandi scoperte a piccoli passi. 20 itinerari in Piemonte e Val d'Aosta dedicati ai ...
Sanchez Ferlosio, Rafael "Elogio del lupo". - Roma : Robin Edizioni, 2013 - 64 p. ; 15 cm. - € ...