Stampa questa pagina

5 convegni a Torino sul valore del paesaggio

Un'intera settimana densa di convegni e incontri dedicati alla tutela del paesaggio e alla riqualificazione ambientale delle aree metropolitane. Il 18 e 19 aprile, nel convegno "Oltre il confine" si confrontano le trasfomazioni del capoluogo piemontese con le innovazioni urbanistiche recentemente realizzate a Copenhagen, Lione, Marsiglia e Rotterdam. Dal 20 al 22 aprile, il paesaggio è il protagonista assoluto del congresso mondiale dell'International Federation of Landscape Architects, cui partecipano oltre 1000 professionisti provenienti da 60 Paesi. Ancora riflettori puntati sulla città il 19 aprile, con due importanti appuntamenti: il convegno "Paesaggio e governance in Piemonte tra conservazione e innovazione" e il workshp "Paesaggi naturali e culturali: nuove opportunità per la green economy". Infine, il 20 aprile, la tavola rotonda con responsabili ed esperti dei beni Unesco piemontesi "Patrimoni e creatività - Paesaggi e Valori Unesco verso un distratto territoriale".

 

Tutela paesaggistica e rigenerazione urbana

  • Enrico Massone
  • aprile 2016
  • Mercoledì, 13 Aprile 2016
5 convegni a Torino sul valore del paesaggio

 

"Oltre i confini - Ritratti di 4 città europee"  convegno internazionale

L'iniziativa dedicata a casi pilota di rigenerazione urbana su ampia scala, è la prima di una serie di occasioni di discussione pubblica e di dibattito cittadino che accompagna i lavori di preparazione e redazione di un nuovo piano di governo del territorio torinese, a seguito del profondo processo di trasformazione fisica e socioeconomica che negli ultimi vent'anni ha coinvolto il sistema urbano torinese nel suo complesso. Oggi la città sta attraversando un momento particolare, in cui è necessario progettare nuovi orizzonti strategici e nuove prospettive di sviluppo. L'obiettivo dell'incontro organizzato dall'Urban Center Metropolitano, è esplorare quanto già sta avvenendo in altri contesti urbani, invitando i rappresentanti di quattro di città europee (Copenhagen, Lione, Marsiglia e Rotterdam) a illustrare le proprie politiche di sviluppo e rigenerazione urbana attraverso singoli casi-studio da poco conclusi o in corso. Casi virtuosi nei quali trasformazione fisica e sviluppo socioeconomico si intrecciano, favorendo l'avvio di processi di rigenerazione di interi quartieri e aggregando energie, risorse, attori e competenze di tipo molto diverso. Il resoconto di quanto avviene oltre il confine si combinerà ad approfondimenti su temi specifici che a vario titolo intercettano gli obiettivi e le questioni al centro del dibattito torinese.
Il convegno si svolgerà il 18 e 19 aprile, presso la Scuola Holden - piazza Borgo Dora, 49 - Torino.

53° Congresso mondiale dell'International Federation of Landscape Architects (Federazione Internazionale degli Architetti del Paesaggio)  convegno internazionale

Il più importante evento annuale su scala globale vedrà confrontarsi gli architetti paesaggisti che considerano la componente verde come elemento progettuale essenziale della composizione, del design di palazzi e quartieri. Nel corso del incontro è prevista l'approvazione di un documento programmatico, con l'obiettivo di mettere il paesaggio "al centro del dibattito ambientale e culturale, in quanto elemento integrante dello sviluppo di un paese che migliora la qualità di vita, rende più attrattivi i territori e favorisce il loro sviluppo economico. Solo in Italia nel 2014 il settore ha fatturato 1,2 miliardi di Euro (cifra complessiva stimata per il "sistema verde") e coinvolto 120.000 persone". Il tema scelto per la 53°congresso è Tasting the Landscape, ossia gusta prova assaggia, per sottolineare come il paesaggio sia una particolare realtà dell'ambiente naturale e costruito che si apprezza attraverso il coinvolgimento totale dei sensi. Nei processi di qualificazione e rigenerazione di luoghi e territori, il paesaggio è anche un produttore attivo di qualità, benessere e risorse.
Quattro le aree di lavoro del convegno: 1. Sharing Landscapes, incentrata sulla produzione di risorse alimentari in ambito urbano e peri-urbano; 2. Connected Landscapes, su come generare nuove economie attraverso la valorizzazione e il cambiamento di luoghi e territori; 3. Layered Landscapes, che indaga paesaggi stratificati, della storia remota e anche recente che possono diventare luoghi per sperimentare strategie e pratiche innovative di fruizione e condivisione; 4. Inspiring Landscapes, dedicata alla costruzione di immaginari collettivi e alla tutela attiva di patrimoni poetici e culturali condivisi.
Tra le iniziative collaterali si segnala lo spazio dedicato a studenti e giovani professionisti -sezione young - che prevede un concorso di progettazione "sul campo" con 50 studenti provenienti da dieci università americane, europee e asiatiche. Il Congresso si apre alla città con la serie di appuntamenti "Paesaggi Metropolitani" programma off mirato ad avvicinare il pubblico ai temi del paesaggio, a cui Torino è da sempre legata: non è un caso infatti che Ifla2016 si tiene a Torino, città che di recente ha ricevuto il riconoscimento MaB Unesco per la Riserva della Biosfera Collina Po e che da anni, in collaborazione con la Regione Piemonte, persegue progetti strategici di riqualificazione ambientale come il Progetto Corona Verde orientato al potenziamento della rete ecologica di fruizione sostenibile e responsabile.
Il convegno si svolgerà dal 20 al 22 aprile, presso il Centro Congressi Lingotto - via Nizza, 280 - Torino.

"Paesaggio e governance in Piemonte tra conservazione e innovazione"  convegno

"Paesaggi naturali e culturali: nuove opportunità per la green economy"  workshop

Entrambi gli eventi organizzati dall'Ente di gestione Aree protette del Po e della Collina torinese, in cui saranno presentati e dibattuti i temi e le problematiche che attualmente caratterizzano il complesso rapporto natura-paesaggio-società, si svolgeranno il 19 aprile (convegno al mattino, workshop al pomeriggio), presso la Villa della Regina - strada Santa Margherita 79 A - Torino.

"Patrimoni e creatività - Paesaggi e Valori Unesco verso un distretto territoriale"  tavola rotonda

Parteciperanno, tra gli altri, alla tavola rotanda gli esperti e i responsabili dei beni Unesco localizzati in Piemonte, iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale Unesco (Paesaggi vivitvinicoli di Langhe, Roero e Monferrato, Sacri Monti di Piemonte e Lombardia) e nel Programma Man and Biosfere (Riserva della Biosfera CollinaPo). L'incontro si svolgerà il 20 aprile, presso il Salone d'onore del Castello del Valentino - viale Pier Andrea Mattioli, 25 - Torino.

 

Potrebbe interessarti anche...

La crisi indotta dalla pandemia ha colpito duramente il turismo montano, in particolare l'industr ...
Le città del Piemonte sono più sostenibili che in passato e anche la qualità delle acque dei f ...
Un gruppo di abitanti e appassionati delle montagne della Val Varaita sta promuovendo la riscoper ...
La Direttiva Biodiversità 2021 impone alle Aree protette nazionali di incrementare le azioni di ...