Stampa questa pagina

WildLife 2017, le foto vincitrici

Specie minacciate dal bracconaggio e dalle reti illegali del commercio internazionale vincono la 57ma edizione di Wildlife Photographer of the Year, una competizione che per la 57ma edizione premia le foto di denuncia

  • Redazione
  • Ottobre 2017
  • Mercoledì, 25 Ottobre 2017
WildLife 2017, le foto vincitrici

Brent Stirton è il giornalista-fotografo che ha vinto il prestigioso Wildlife Photographer of The Year  2017 cona la sua immagine Memorial to a species che ritrae un rinoceronte nero ucciso in Sudafrica, nella Hluhluwe Imfolozi Game Reserve. Una specie, quella dei rinoceronti neri, numerosa in Sudafrica qualche tempo fa, prima che venisse seriamente messa in pericolo dal  bracconaggio e dal commercio illegale del suo corno, uno dei traffici più redditizi e illetici che coinvolgono la fauna selvatica.

Il primo premio è andato a uno scatto capace dirappresentare uno dei crimini ambientali più crudeli, si legge nella motivazione, e che proprio per questo di forte impatto sull'opinione pubblica. "Aver raccontato in questo modo una scena così tragica, quasi maestosa nel suo potere scultoreo, merita il più alto premio. È anche un simbolo di uno dei crimini ambientali più crudeli", ha detto Roz Kidman Cox, giudice della competizione.

Il premio Young Wildlife Photographer dell'anno 2017- categoria 15-17 anni- è andato invece a Daniël Nelson per il suo ritratto carismatico di un giovane gorilla della pianura occidentale dalla Repubblica del Congo, nel Parco nazionale Odzala. L'immagine di Daniël cattura la somiglianza tra le scimmie selvatiche e gli esseri umani e l'importanza della foresta da cui dipendono. Come i suoi simili, il gorilla è minacciato dalla caccia illegale, dalla perdita di habitat e dall'impatto dei cambiamenti climatici.

"Questa intima scena di un gorilla che si trova nella della foresta trasmette un senso di pace, e quindi uno stato d'essere che vorremmo per tutte queste magnifiche creature", ha detto Daniel Beltra, giudice di gara e già vincitore dell'importante titolo.

Le due immagini fanno parte di una serie di 16 foto vincitrici in diverse categorie, tutte raffiguranti l'incredibile biodiversità sul nostro pianeta, dai comportamenti etologici raramente visibili, ai mondi subacquei nascosti.

Tutte le 99 immagini selezionate da un panel internazionale di giudici che ha partecipato alla 57ma edizione di Wildlife Photographer of the Year, saranno in mostra al Museo di Storia Naturale di Londra fino al 28 maggio 2017, per poi essere itinerante in tutto il Regno Unito e in tutto il Mondo, attraversanod Paesi come il Canada, la Spagna, gli Stati Uniti, l'Australia e la Germania.

Per vedere tutte le immagini vincenti :
http://www.nhm.ac.uk/visit/wpy/gallery/2017/index.html

Il prossimo concorso fotografico Wildlife of the Year ha già aperto le iscrizioni lo scorso 23 ottobre.
Per saperne di più:
http://www.nhm.ac.uk/visit/wpy/competition.html

Potrebbe interessarti anche...

Manuel Plaickner è uno dei pochi italiani ad aver vinto con Pondworld - lo scatto che r ...
Se in tempi passati, lo scopo del fotografo era riuscire a ottenere una immagine il più possibil ...
Crossing paths, letteralmente 'percorsi di attraversamento', è il titolo della foto vin ...
Un viaggio attraverso paesaggi terrestri e marini, alla scoperta di popolazioni e animali scampat ...