Sullo stesso argomento

Tutti gli articoli »

Un anno con Piemonte Parchi

  • Emanuela Celona
  • Dicembre 2017
Lunedì, 18 Dicembre 2017 13:06

Finalmente, nel 2017, si è cominciato a parlare di questo Piemonte Parchi, quello sul web e non più quello di carta, che rimane una bella raccolta d'archivio. Finalmente, chi ci telefona o ci scrive, chiede come può ricevere la nostra news letter, oppure puntualizza o si complimenta per articoli che ha letto online.

I dati lo confermano: Piemonte Parchi si è rafforzato sul web e nel 2017 registra + 36,4% nelle visualizzazioni di pagina, toccando circa 215mila pagine uniche visualizzate nell'arco dell'anno. Dati che rassicurano e che sono di buon auspicio per l'anno di lavoro che verrà.

Fine anno, tempo di bilanci guardando al passato e di progetti proiettati nel futuro.
Mi piace l'idea di lasciare ai nostri lettori, prima della pausa per le festività natalizie che osserveremo fino al 7 gennaio 2018, alcuni dati sul nostro Magazine: dati tutti positivi e decisamente confortanti per chi si impegna, quotidianamente, a raccontare la natura e i parchi piemontesi, ma non solo.

Continuano infatti a crescere gli abbonati alla nostra newsletter che ha raggiunto i 7.700 iscritti, e di questi, più del 25% apre e legge la nostra 'missiva elettronica' ogni settimana.

Prendendo a comparazione due mesi campione – settembre 2016 e settembre 2017 – le nostre visualizzazioni di pagina sono passate da 22.443 (nel 2016) a 38.189 (nel 2017) con un incremento del 61, 25%. I picchi più alti si registrano, durante la settimana, nelle giornate di mercoledì e di giovedì, all'indomani dell'invio della newsletter, a conferma del fatto che Piemonte Parchi News continua a essere un ottimo strumento di fidelizzazione e di re-indirizzamento sul nostro sito.

Nell'arco dell'anno, durante il 2017 – più precisamente da gennaio a settembre 2017 - Piemonte Parchi ha registrato complessivamente un incremento del 36,4% nelle visualizzazioni di pagina e sono state circa 215mila le pagine uniche visualizzate del nostro sito.

I nostri lettori – per quasi il 63% – sono arrivati su Piemonte Parchi direttamente: attraverso la newsletter oppure attraverso la nostra home page. Poco più del 27% è arrivato da Google e sono di più, rispetto gli anni passati, quelli che arrivano dai Social network (soprattutto Facebook) anche se si attestano attorno a un 5%, segnale che c'è ancora molto da lavorare sui traffico generato dai Social.

Gli articoli più letti nel 2017

I nostri lettori, nel 2017, si sono appassionati soprattutto allo stato dei boschi della Valsusa dopo gli incendi avvenuti lo scorso autunno; sono interessati alle iniziative che i parchi del Piemonte organizzano – la sezione Appuntamenti risulta una delle più consultate – così come agli approfondimenti proposti sui parchi regionali e sul territorio piemontese in generale: per questo diventa ogni giorno più importante la collaborazione con i parchi, fonti primarie della nostra informazione, ai quali va il nostro ringraziamento e con i quali resta vivo il progetto di costituire una vera e propria redazione 'allargata', così come resta alta l'aspettativa di tornare ad avere un borderò per pagare i nostri collaboratori esterni. Anzi, visto che ci è stato chiesto, è questa l'occasione per dire che tutti i collaboratori che hanno scritto quest'anno per Piemonte Parchi lo hanno fatto, con estrema generosità, a titolo gratuito: in primis Luca Giordano che con i suoi splendidi scatti ci ha regalato, ogni mese, uno sguardo sulla natura, con un appuntamento tra i più letti e 'contemplati' del 2017.
Continuando a recensire ciò che è stato più letto, gli articoli di taglio naturalistico hanno suscitato interesse e i nostri consigli di lettura sono stati particolarmente graditi. I nostri lettori hanno anche visto volentieri e scaricato il numero speciale – stampato in edizione limitata - dedicato alle 'Piante esotiche invasive' curato dal Gruppo regionale sulle specie vegetali esotiche invasive e possiamo anticipare che quello del 2018 sarà dedicato al ritorno del lupo in Piemonte: un tema caldo e delicato che proveremo a raccontare nel nostro stile, come già fatto in passato.

Cosa ci aspetta nel 2018

Fin qui, quello che è stato. Ma veniamo ora a quello che ci spetta.
Nel 2018 Piemonte Parchi cambierà 'pelle'. Ci aspetta, a inizio 2018, un ammodernamento nella grafica del sito dove le immagini giocheranno un ruolo sempre più importante. La revisione grafica non riguarderà solo i testi (finalmente aumenteremo la grandezza del carattere!) e le immagini, ma anche le modalità di visualizzare gli Appuntamenti e la possibilità di condividere i contenuti del magazine tramite i Social. Allo stesso tempo cercheremo di aumentare la fedeltà dei nostri lettori invitando – con maggiore enfasi - tutti coloro che visiteranno Piemonte Parchi a iscriversi alla newsletter e proveremo a incentivare la lettura del Magazine anche da dispositivi mobili, rendendo il magazine più 'mobile friendly'. Sarete poi voi, a dirci se l'esperimento sarà riuscito e vi risulterà effettivamente più semplice leggere i nostri contenuti da smartphone o da tablet. Sperando di poter continuare a contare sulla vostra attenzione e sui vostri suggerimenti, sempre utili per migliorare il nostro lavoro. 

Nel 2018 anche la nostra redazione probabilmente avvertirà dei cambiamenti di cui vi informeremo nel corso dell'anno: auguriamo fin d'ora a chi si affaccerà verso nuove esperienze lavorative un grosso 'in bocca al lupo' (!) e a chi vorrebbe unirsi alla nostra redazione, di poterci raggiungere, al più presto.
Nel frattempo, continueremo a offrire possibilità di tirocinio a studenti universitari che - per completare il proprio percorso di studi - sceglieranno di maturare un'esperienza nel giornalismo ambientale. Basterà inviarci una mail in redazione.
Incontrare tirocinanti ci dà modo di conoscere giovani preparati, capaci e promettenti. Pieni di sogni e ambizioni che un giorno realizzeranno, sperando che il breve periodo trascorso insieme in redazione possa essere una significativa tappa del loro percorso formativo, intrapreso per diventare divulgatori, autori, giornalisti.

E con queste parole di sogni e aspirazioni, lasciamo alle nostre spalle quest'anno che volge al termine ringraziando le nostre Lettrici e i nostri Lettori per l'affetto con cui continuiamo a essere seguiti e, con l'occasione, lanciamo un buon proposito per il nuovo anno a coloro che amano l'ambiente: iscriversi a Piemonte Parchi News!

Auguri di BUONE FESTE. Ci rivediamo il 7 gennaio.

 

Ultima modifica il Venerdì, 19 Gennaio 2018 07:33

Sullo stesso argomento

Tutti gli articoli »
Editore Regione Piemonte - Piazza Castello 165 - Torino | Registrazione Tribunale di Torino n. 5944 del 17/02/2006

Torna su